Il Salame Cacciatore DOP cambia pelle

Il Salame Cacciatore DOP cambia pelle

Annunciati a Milano il nuovo marchio e l’eliminazione dei derivati del latte dagli ingredienti ammessi dal disciplinare

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

02

Ottobre
2017

Cambiamenti in corso per il Consorzio di Tutela dei Salamini Italiani alla Cacciatora. Da novembre sulle etichette dei salami (troppo spesso identificati dai consumatori come “cacciatorini”) comparirà in nuovo marchio Cacciatore italiano DOP. Per rendere più evidente il prodotto a denominazione protetta in un mercato affollato, il Consorzio ha puntato su un logo caratterizzato da incisività e chiarezza.

Il nuovo marchio utilizza il tricolore e un bordo color oro, che comunicano con immediatezza l’origine e la produzione totalmente made in Italy del salume, oltre che la sua qualità. La dicitura Consorzio di Tutela posta ben in evidenza in alto con un font marcato, trasferisce ai consumatori un messaggio di garanzia a proposito degli aspetti qualitativi garantiti dalla produzione DOP.

“La decisione di optare per colori così incisivi - che richiamano l’italianità - vuole dimostrare, anche in caso di export, la provenienza del prodotto”, ha sottolineato Lorenzo Beretta, Presidente del Consorzio Cacciatore Italiano.

Un’ulteriore e importante novità riguarda poi il Disciplinare di produzione della DOP: è stato avviato un processo che porterà all’eliminazione dei derivati del latte dagli ingredienti consentiti. Questa scelta ha l’obiettivo di offrire prodotti con uno standard qualitativo ancora più elevato e di rispondere alle richieste dei consumatori con problemi d'intolleranza o allergia verso il latte e i suoi derivati.


Condividi su: