Il ready to eat di Amazon

Il ready to eat di Amazon

La piattaforma di commercio elettronico si accinge a lanciare sul mercato referenze pronte al consumo non surgelate, prodotte con la microwave assisted thermal sterilization

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

14

Agosto
2017

La notizia arriva dall'ANSA: Amazon sarebbe pronta a scoprire una nuova carta per il mercato alimentare. Forte dell'acquisizione di Whole Foods, la società di Jeff Bezos punta a lanciare una nuova serie di prodotti pronti che non richiedono di essere surgelati. I test sono in corso e sono basati sulla tecnologia all'avanguardia sviluppata inizialmente per l'esercito americano.

Secondo quanto riporta la stampa americana, Amazon potrebbe iniziare a consegnare i nuovi prodotti già il prossimo anno. La tecnologia di riferimento è la MATS, microwave assisted thermal sterilization, e consente ad Amazon di non doversi preoccupare della refrigerazione dei prodotti: il cibo pronto è infatti confezionato con acqua pressurizzata che richiede di essere riscaldato nel forno a microonde per alcuni minuti in modo da uccidere i batteri. Anche se The American Journal of Epidemiology ha pubblicato uno studio su carne di maiale contaminata da Salmonella typhimurium dove si afferma che il forno a microonde non può essere considerato un buon metodo sicuro per la sterilizzazione degli alimenti contaminati.


Condividi su: