"Il Cynar e i suoi fratelli"

Nel 1948 nasceva l'aperitivo amaro a base di carciofo. I suoi genitori erano Amedeo, Angelo e Mario Dalle Molle. Un libro racconta la loro storia, che è un po' anche quella del nostro Paese nel secondo dopoguerra

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

30

Aprile
2018

Chi ha vissuto negli anni Cinquanta non può non ricordare il Cynar: l'aperitivo a base di carciofo che Ernesto Calindri sorseggiava contro il logorio della vita moderna”Da oggi la sua storia è raccontata nel libro Il Cynar e i suoi fratelli. Oltre 300 fotografie, documenti e materiale d'archivio raccontano per immagini l'evoluzione di un brand lanciato dal Gruppo Grandi Marche Associate, creato dai fratelli padovani Amedeo, Angelo e Mario Dalle Molle.

Dalle pubblicità realizzate da Marcello Dudovich ai documenti d'archivio della storica ditta Pezziol, alle foto dei membri della famiglia di Padova che l'ha rilevata, oltre a testimonianze e ricordi: il volume, a cura di Giustina Porcelli e Simone Marzari, ricostruisce la storia di una famiglia italiana e della sua azienda, che ha contribuito al rinnovamento post-bellico. Oltre al Cynar, il Gruppo Grandi Marche dei fratelli Dalle Molle (ceduto tra gli anni Settanta e Ottanta alla Erven Lucas Bols e poi, in seguito, acquisito dal Gruppo Davide Campari) è stato infatti proprietario di tante altre specialità, tra cui il liquore allo zabaione VOV e il Biancosarti, tanto "apprezzato" da Amedeo Nazzari e Telly Savalas, ovvero il tenete Kojak.

Pack Soda: bozzetto preparatore per i manifesti pubblicitari ad opera di Palazzi e Luise. 1953

A realizzare la copertina de Il Cynar e i suoi fratelli, edito dalla Grafiche Veneziane, è stato l'artista Paolo Franzoso che, attraverso una sorta di collage con stratificazioni sovrapposte, ha ripreso i vari loghi e le immagini che hanno fatto la storia della pubblicità non solo dei prodotti del Gruppo, ma anche italiana.

"Il Cynar deve il suo inarrestabile successo a una serie di fortunate commistioni: le qualità umane di Amedeo, gli innovativi ed efficaci investimenti di comunicazione promossi da Angelo e le capacità manageriali e organizzative di mio padre Mario” - spiega Antonio Dalle Molle - oltre ovviamente al carciofo, da sempre considerato un elemento naturale e salutare, alla fitta e motivata rete commerciale e a un momento storico nel quale l'Italia aveva un gran bisogno di sognare”.


Condividi su: