I formaggi marchigiani vanno fortissimo

I formaggi marchigiani vanno fortissimo

Nel primo trimestre del 2018 le esportazioni dei prodotti lattiero-caseari sono aumentate del 16,3%. A dare lustro e fatturato 2 DOP e 11 prodotti tradizionali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

28

Agosto
2018

Nelle Marche le esportazioni di prodotti delle industrie lattiero-casearie nel 2017 ammontano a 11,1 milioni di euro, cresciute del 23,2% in un anno. Stando all'ultimo dato disponibile relativo al primo trimestre 2018, le esportazioni sono cresciute del 16,3% rispetto al primo trimestre 2017 (+13,7%), a fronte del +5,7% in Italia.

In valori assoluti, l'incremento relativo ai primi 3 mesi dell'anno in corso, è pari a 389 mila euro, di cui il 43,5% determinato dalla dinamica registrata in Algeria. Importante crescita anche in Grecia, mentre la dinamica è negativa nel Regno Unito e in Giappone.

I prodotti delle attività lattiero-casearie vantano delle pregiate eccellenze nelle Marche, con due DOP: Casciotta d'Urbino e Formaggio di Fossa di Sogliano. "Nella nostra regione, tra i 151 prodotti agroalimentari tradizionali - spiega Giorgio Cippitelli, segretario di Confartigianato Marche -, cioè prodotti caratterizzati da metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura consolidate nel tempo, censiti dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, sono 11 i formaggi tipici regionali".


Condividi su: