I formaggi marchigiani vanno fortissimo

I formaggi marchigiani vanno fortissimo

Nel primo trimestre del 2018 le esportazioni dei prodotti lattiero-caseari sono aumentate del 16,3%. A dare lustro e fatturato 2 DOP e 11 prodotti tradizionali

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

28

Agosto
2018

Nelle Marche le esportazioni di prodotti delle industrie lattiero-casearie nel 2017 ammontano a 11,1 milioni di euro, cresciute del 23,2% in un anno. Stando all'ultimo dato disponibile relativo al primo trimestre 2018, le esportazioni sono cresciute del 16,3% rispetto al primo trimestre 2017 (+13,7%), a fronte del +5,7% in Italia.

In valori assoluti, l'incremento relativo ai primi 3 mesi dell'anno in corso, è pari a 389 mila euro, di cui il 43,5% determinato dalla dinamica registrata in Algeria. Importante crescita anche in Grecia, mentre la dinamica è negativa nel Regno Unito e in Giappone.

I prodotti delle attività lattiero-casearie vantano delle pregiate eccellenze nelle Marche, con due DOP: Casciotta d'Urbino e Formaggio di Fossa di Sogliano. "Nella nostra regione, tra i 151 prodotti agroalimentari tradizionali - spiega Giorgio Cippitelli, segretario di Confartigianato Marche -, cioè prodotti caratterizzati da metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura consolidate nel tempo, censiti dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, sono 11 i formaggi tipici regionali".


Condividi su: