Frutta e verdura, protettori dallo stress

Frutta e verdura, protettori dallo stress

Lo afferma uno studio australiano: il consumo di 5-7 porzioni al giorno diminuisce il rischio di stress del 14%. Fra le donne addirittura del 23%

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

21

Marzo
2017

Il consumo di frutta e verdura non solo fa molto bene alla salute dal punto di vista fisico, ma è un potente anti-stress del tutto naturale, in particolare per le donne.

A suggerirlo sono i risultati di un'ampio studio australiano, dell'Università di Sidney, pubblicato sulla rivista British Medical Journal Open. I ricercatori hanno preso in esame 60mila australiani, di un'età media di 45 anni, analizzando i dati relativi al consumo di frutta e verdura e quelli invece sulla sofferenza dal punto di vista psicologico in due momenti diversi: nel biennio 2006-2008 e poi successivamente nel 2010.

Dai risultati della ricerca è emerso che in generale chi mangiava tra le cinque e le sette porzioni al giorno di frutta e verdura aveva un rischio di stress più basso del 14%. Nelle donne questo dato raggiungeva il 23%.

Non è stato rilevato lo stesso effetto con il consumo esclusivo di frutta e dallo studio emerge che in ogni caso è sufficiente fermarsi a sette porzioni al giorno, perché non è stata rilevata una correlazione tra un consumo ancora maggiore di vegetali e frutti e un più basso livello di stress. "Abbiamo riscontrato che frutta e verdura erano più protettive per le donne rispetto agli uomini, cosa che suggerisce che queste ultime possono beneficiarne maggiormente", ha evidenziato il primo autore dello studio Binh Nguyen.


Condividi su: