Ferrero cerca assaggiatori

Ferrero cerca assaggiatori

Ai "giudici sensoriali" non è richiesta esperienza: a settembre seguiranno un corso retribuito che ha l'obiettivo di migliorare il senso dell'olfatto e del gusto

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

27

Luglio
2018

Il "lavoretto" della vita: essere pagati per assaggiare svariati tipi di cacao, le granelle di nocciole e altri semilavorati dolci, ingredienti delle dolcezze Ferrero. E non serve neppure esperienza per rispondere all'annuncio di lavoro pubblicato in questi giorni da una agenzia interinale per conto del gruppo dolciario di Alba che è alla ricerca di "giudici sensoriali", assaggiatori part-time in grado di fornire all'azienda le indicazioni necessarie a migliorare cioccolatini e altre referenze.

Per rispondere all'annuncio è richiesta l'abitudine all'utilizzo del computer e l'assenza di allergie o di altre patologie che influenzino la capacità sensoriale. Persone senza particolari competenze, 40 per la precisione, a cui verrà offerto in autunno un corso di formazione retribuito della durata di tre mesi per affinare il palato: si comincia il 30 settembre. I 40 degustatori lavoreranno presso lo stabilimento di Alba e saranno suddivisi in due panel da 20. Il contratto è part time ed è "compatibile con altri lavori".

La Ferrero fino ad ora aveva affidato il compito a personale interno.


Condividi su: