Faremo la festa a 54 milioni di panettoni e pandori

Faremo la festa a 54 milioni di panettoni e pandori

Mangeremo quasi un panettone a testa: questa è la stima di Assolatte per le festività natalizie. Ne produciamo 6.550 tonnellate l'anno e siamo i più ghiotti mangiatori mondiali

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

10

Dicembre
2018

Arriveranno sulle tavole delle feste di Natale e dell'ultimo dell'anno oltre 54 milioni di panettoni e pandori. A fornire il dato del consumo 2018, in linea con quello degli scorsi anni, è Assolatte su rilevazioni dell'Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane (AIDEPI).

Dall'analisi dell'Associazione Italiana Lattiero Casearia emerge in particolare una leadership italiana di consumo di panettone e pandoro a livello mondiale stimata in circa 3 kg annui pro capite e dovuta al fatto di essere il Paese produttore.

La produzione delle aziende dolciarie tricolori è calcolata invece in 6.550 tonnellate l'anno con un 10% che vengono vendute all'estero.

Assolatte ricorda inoltre l'importanza di alcuni ingredienti nella preparazione dei lievitati come il lievito naturale da pasta acida, le uova fresche, lo zucchero e il burro che deve rappresentare almeno il 16% degli ingredienti del panettone e almeno il 20% di quelli del pandoro secondo il decreto del 2005 che stabilisce le fasi di preparazione ed è mirato a tutelare la tradizione dolciaria italiana dalle imitazioni di scarso valore. L'unica eccezione ammessa nella sostituzione del burro - precisa infine Assolatte - è con il burro di cacao.


Condividi su: