EVO autentico: nasce la Federazione Olivicoltori Indipendenti

EVO autentico: nasce la Federazione Olivicoltori Indipendenti

Mission: distinguere l'olio di qualità italiano dalla commodity

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

28

Luglio
2021

Unisce e associa le piccole e medie imprese artigianali impegnate nell'estrazione dell'olio extra vergine da cultivar di olive italiane. Si tratta della FIOI, la Federazione Italiana Olivicoltori Indipendenti costituitasi a Roma il 23 Luglio 2021che comprende anche frantoi artigiani e piccole cooperative, tutti impegnati ad assicurare l'autenticità del ciclo produttivo dell'olio, garantendone l'origine e la qualità. Una comunione d'intenti che rappresenta una realtà complessa come quella del mondo produttivo olivicolo nazionale.

"La nostra è una Federazione Indipendente - ha spiegato il presidente Paolo Di Gaetano dell'Azienda Agricola Fonte di Foiano di Castagneto Carducci - viene gestita dagli olivicoltori stessi, da aziende agricole che non hanno alcuna compartecipazione con il mondo dell'industria dell'olio e che, con la loro presenza e attività, preservano e tutelano i terreni agricoli garantendo personalmente l'attento monitoraggio di tutta la filiera".
Secondo la vice presidente Antonella Titone "l'olio artigianale deve potersi distinguere da quello commodity, offerto sul mercato al prezzo più basso. Rivendichiamo il diritto ad esistere, a dichiarare la nostra diversità sulle etichette e sugli scaffali."
Pietro Intini, il secondo vice presidente, ricorda che "le nostre azioni sono volte alla custodia delle cultivar italiane storiche, alla loro riscoperta e valorizzazione. Rispettiamo perciò le diverse culture olivicole estere, rifiutando però l'importazione di modelli agronomici o tecnologici, di varietà o ibridi che snaturino l'identità nazionale".

Photo by Alexis Antoine


Condividi su: