Emergenze fitosanitarie e veterinarie: dall'UE 18,3 milioni

Emergenze fitosanitarie e veterinarie: dall'UE 18,3 milioni

Nel 2019 arriveranno 3 milioni di euro per la sorveglianza e lo studio dei patogeni vegetali e 15,3 milioni per le malattie degli animali

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

04

Febbraio
2019

La Commissione europea ha reso nota l'allocazione dei fondi 2019 a sostegno di programmi di sorveglianza e campionamento su organismi nocivi delle piante e per l'eradicazione e controllo di malattie degli animali.

Per i patogeni vegetali sono disponibili poco più di 13 milioni, oltre il 40% dei quali per attività di campionamento e test sulla Xylella fastidiosa in Europa. L'Italia avrà a disposizione circa 3 milioni di euro in totale, di cui 1,6 dedicati a campionamenti e test su Xylella e ad altri sette patogeni della stessa categoria.

Per i programmi contro le malattie degli animali, come peste suina africana o influenza aviaria, l'UE mette a disposizione degli stati 141 milioni. Di questi, 15,3 andranno all'Italia, soprattutto per misure contro la brucellosi.


Condividi su: