Digital: come cambia il mondo della ristorazione

Digital: come cambia il mondo della ristorazione

Dalle foto dei piatti alle prenotazioni online, dai selfie con i commensali alla fiducia riposta nelle recensioni, un'indagine Doxa conferma quanto le abitudini digitali stiano condizionando anche il fuoricasa

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

11

Ottobre
2018

7 italiani su 10 condividono foto scattate al ristorante! Basta sbirciare lo stato dei nostri contatti su chat e social per appurare, con una rapidissima statistica, quanto le foto di pietanze e affini la facciano da padrone.
Questa volta è un'indagine Doxa* a confermare l'ossessione tutta italiana per il cibo: non solo se ne parla e lo si sogna, ma si utilizzano massicciamente i media digitali per testimoniare le nostre "food experience".

L'indagine, commissionata da Groupon azienda specializzata nel settore degli acquisti online, studia come social media e mondo digitale stiano trasformando il settore della ristorazione, rivoluzionando da un lato l’esperienza del cliente e ampliando dall’altro le modalità di contatto e interazione tra utenti e nuovi locali.

La ricerca afferma che 7 italiani su 10 sono dei veri social-addicted e amano postare foto scattate al ristorante. La classifica dei soggetti preferiti vede al primo posto i piatti appena usciti dalla cucina (51%). Seguono i selfie dei commensali (28%) e gli scatti degli interni del ristorante (21%).

Le foto sono diventante un fattore chiave anche nella scelta del ristorante in cui prenotare. Il 71% degli italiani dichiara di scegliere il locale dove cenare in base alle immagini postate dallo stesso sui propri canali social, mentre il 74% preferisce affidarsi all’esperienza diretta di altri clienti: quasi 3 italiani su 4 dichiarano infatti di consultare le foto postate da altri clienti prima di prenotare un tavolo.

Ma in che modo gli italiani effettuano una prenotazione? In questo caso rimaniamo fedeli alla telefonata, modalità ampiamente diffusa. Le prenotazioni online o tramite app crescono comunque del 7% rispetto al 2017. Internet si conferma una fonte di informazioni per scovare nuovi locali in città e sperimentare nuovi sapori: il 60% degli italiani dichiara di consultare siti di recensioni e per lasciarsi ispirare.

* La ricerca è stata realizzata da Doxa attraverso 2.030 interviste online su un campione nazionale rappresentativo della popolazione italiana adulta di 18-74 anni, che mangiano fuori casa almeno 1 volta al mese.

Credits by Marco Polizzi.


Condividi su: