Sana 2018

Sana 2018

Dal 7 al 10 settembre BolognaFiere ospita la trentesima edizione di Sana, il salone internazionale del biologico e del naturale

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

06

Settembre
2018

30 anni di Bio, 30 anni di Sana, 30 anni di successi per l’agricoltura del futuro, è questo il titolo del convegno di apertura che si terrà domani 7 settembre alle 10.30 in Sala Notturno, organizzato da BolognaFiere e FederBio. Strategie e prospettive per il mercato saranno al centro del dibattito, che prenderà il via dalla profilazione di un comparto che in pochi decenni si è trasformato in una punta di eccellenza della produzione agricola italiana, facendo del rispetto dell’ambiente, della tutela della biodiversità e della qualità del prodotto i propri valori di riferimento.

“Festeggiamo nel 2018 la trentesima edizione di Sana: in questi anni la manifestazione si è accreditata come interprete e vetrina, a livello italiano e internazionale, di un mercato in costante crescita ed evoluzione” sostiene Antonio Bruzzone, direttore generale BolognaFiere.

Su più di 52.000 metri quadrati di esposizione si inseriscono le tre anime di sana: alimentazione biologica, cura del corpo e green lifestyle, oltre a un ricco programma convegnistico e di incontri programmati tra aziende e buyer internazionali.

Sono quattro i padiglioni (21, 22, 31 e 32) riservati all’alimentazione biologica, settore che propone prodotti alimentari, macchinari per la lavorazione e il packaging, attrezzature per l’agricoltura, servizi, enti di certificazione e tutti i protagonisti della filiera agroalimentare bio. I padiglioni 25 e 26 sono destinati alla cura del corpo naturale e bio, con la presentazione di cosmetici di origine naturale e biologica, integratori alimentari, piante officinali e trattamenti per il corpo green. Si colloca al padiglione 19, invece, l’area green lifestyle dedicata a prodotti e soluzioni sostenibili per ogni aspetto della quotidianità.

Sempre domani, alle 14.30 presso la Sala Notturno, è in programma la presentazione dell’Osservatorio Sana 2018 - Tutti i numeri del bio italiano: i driver del consumatore e le novità del canale specializzato, promosso e finanziato da BolognaFiere con il patrocinio di FederBio e AssoBio e realizzato da Nomisma. Argomento centrale dell’edizione 2018 è l’analisi delle abitudini d’acquisto di prodotti biologici e delle risposte che i rivenditori specializzati hanno adottato per venire incontro alle nuove esigenze degli acquirenti.

“Il bio e il naturale sono presenti ormai in tutti gli aspetti del quotidiano e guidano le scelte d’acquisto di un numero crescente di consumatori, sempre più attenti ai temi della sostenibilità ambientale e della salute e Sana - ne offre una vetrina” sostiene Bruzzone.

Sana Academy presenta sabato 8 e domenica 9 cinque convegni: docenti, ricercatori universitari e professionisti si confronteranno su biotecnologie per la produzione di ingredienti per la cosmesi naturale, botanical e alimentazione per i disturbi dell’apparato gastrointestinale, proprietà di probiotici e prebiotici, dieta vegetariana per lo sport e la salute della persona e correlazione tra nutrizione e longevità.

Sarà il Centro Servizi a fare da palcoscenico a Sana Novità, l’esposizione delle più recenti innovazioni portate in fiera dalle aziende, in questa edizione più di 950: tra queste, i visitatori saranno chiamati a votare le proprie preferite, una per ogni categoria merceologica.

Confermati gli appuntamenti con Sana Shop (pad. 32), lo spazio dove acquistare un’ampia selezione di articoli proposti dalle aziende espositrici, alcuni in edizione limitata o difficili da trovare nei canali tradizionali, e con il VeganFest (pad. 19), il più importante appuntamento in Italia sul mondo vegano, organizzato in collaborazione con VEGANOK.

Torna anche Sana City, il calendario di eventi green in programma in città.

Organizzata da BolognaFiere, Sana si avvale della collaborazione di FederBio e del supporto di ITA - Italian Trade Agency e gode del patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo e del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.


Condividi su: