Cresce l'export italiano. Nonostante il Covid

Cresce l'export italiano. Nonostante il Covid

Food & beverage +3,5% sul primo semestre 2019. Grande ascesa dei prodotti da forno: +15,6%

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

18

Novembre
2020

Sono i prodotti da forno, con 2,3 miliardi di euro di valore e una crescita a doppia cifra (+15,6%), le referenze alimentari italiane più richieste all'estero: è quanto riporta un'analisi di scenario realizzata da TuttoFood sui nuovi stili di vita degli italiani nell'era Covid. Nel focus dedicato all'export si può appurare che la classifica dei prodotti maggiormente esportati vede nei posti successivi al bakery, frutta e ortaggi lavorati e conservati con un giro d'affari di 1,9 miliardi di euro e un incremento del +6%, e i prodotti lattiero-caseari con 1,8 miliardi di valore e una crescita del +0,8%.

Fra i maggiori mercati di destinazione, si segnalano in grande crescita il Giappone con +16,9%, la Cina, +13,7% e l'Oceania a +8%. Bene anche Germania +6,7%, Svizzera a +5,7%, Stati Uniti e Francia, entrambi con un +4,2%.

Nel primo semestre di quest'anno, l'export verso la UE a 27 (senza il Regno Unito) ha sfiorato i 12,5 miliardi di euro, mentre quello verso il resto del mondo ha contabilizzato più di 9,6 miliardi.
Tuttofood sottolinea così un dato forse inatteso in tempo di pandemia: "un'elaborazione su dati ISTAT COEWEB relativa al settore dei prodotti alimentari, rileva che nei primi sei mesi del 2020 l'export food & beverage italiano è stato pari a oltre 22 miliardi di euro, in crescita del 3,5% rispetto allo stesso periodo del 2019".

Photo by Karolina Grabowska


Condividi su: