Cibus, appuntamento nel 2020

Cibus, appuntamento nel 2020

Si è conclusa l'affollatissima 19° edizione del Salone internazionale di Parma. 82mila i buyer in fiera: la qualità italiana e le innovazioni di prodotto e processo al centro dell'attenzione

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

11

Maggio
2018

Bilancio positivo per Cibus 2018, che chiude i tornelli dopo quattro giorni di grande viavai alle Fiere di Parma e con un arrivo di 82mial buyer internazionali, 2mila in più rispetto alle aspettative degli operatori.
Alla 19° edizione del Salone internazionale dell'Alimentazione hanno partecipato 3.100 aziende alimentari da tutte le Regioni italiane, che hanno presentato un'ampia gamma di prodotti nuovi, oltre 1.300, a testimonianza dello sforzo di innovazione e di ricerca delle imprese del made in Italy del comparto Food&Beverage.

''La soddisfazione delle aziende e degli espositori per questa edizione di Cibus è tangibile e prospettica - ha detto Antonio Cellie, Ceo di Fiere di Parma - perché conferma le enormi potenzialità, fortunatamente ancora inespresse, del made in Italy alimentare. Da un lato i buyer di tutto mondo aspettano di tornare a Parma per mantenere e rinnovare i propri assortimenti, dall'altro le nostre imprese sono altrettanto impazienti di proporre nuove e continue soluzioni per raggiungere sempre meglio i consumatori internazionali''.

La ventesima edizione del Salone si terrà, annunciano i promotori Fiere di Parma e Federalimentare, nel maggio 2020. Mentre l'appuntamento con Cibus Connect, sempre alle Fiere di Parma, è tra meno di un anno: nell'aprile 2019.


Condividi su: