Sigep, che si dice

Sigep, che si dice

Dopo l'inaugurazione che, idealmente, ha dato il via all'Anno del Cibo Italiano, subito l'attenzione puntata sui convegni e sulle competizioni: il Campionato Italiano Juniores di Pasticceria e la Pitch Competition

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

22

Gennaio
2018

Il 39esimo Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè di Italian Exhibition Group è stato aperto con una spettacolare cerimonia: nella scenografica Arena della Coppa del Mondo di Gelateria si sono susseguiti al microfono Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, l’Assessore al Bilancio della Regione Emilia-Romagna Emma Petitti, il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi e Lorenzo Cagnoni, Presidente IEG. Il ministro Franceschini ha detto: “Possiamo dire che da qui, dal Sigep di Rimini, parta il 2018 anno nazionale del cibo italiano. Come ministro ho due deleghe, quella alla Cultura e quella al Turismo, e tra le due oggi sento molto più pertinente quella alla Cultura: dentro ogni prodotto enogastronomico ci sono infatti sedimentati secoli di tradizioni e di camminate nella bellezza. Ecco perché, insieme ai turismi più antichi che scelgono l’Italia per la cultura e a quelli più recenti che puntano sullo shopping, inizia ad affermarsi anche quello enogastronomico: il cibo per noi è quindi sia attrazione turistica che identità culturale, e una manifestazione come Sigep rappresenta al meglio questi valori”.

E, a dimostrazione di questi valori, sul palco sono salite una torta dedicata al grande regista Federico Fellini (nel giorno del suo compleanno e nel quale Rimini, sua città natale, ha riaperto il cinema simbolo della sua filmografia, il Fulgor), realizzata dal team di pasticceri di CAST Alimenti capitanato dal Maestro Emmanuele Forcone, e una gigantesca coppa gelato tricolore, presentata dal maestro Beppo Tonon.

Sabato 20 gennaio si è parlato dei trend mondiali della ristorazione: Foodservice 5.0 è il tema decisamente rivolto al futuro del settore economico più importante del mondo. A dirlo sono i dati: oltre 5 miliardi di dollari. Tutti i trend futuri e l'innovazione nel settore, sono stati presentati da Marco Gualtieri fondatore di Seeds&Chips, l’associazione che ha raccolto il testimone di Expo. Tanti i progetti e le start up italiane presentati nel corso del convegno, come il Progetto H-Farm, che favorisce il rapporto tra grandi aziende e start upper, o il Vinehood, che punta alla velocità di comunicazione e personalizzazione del prodotto vino, con un linguaggio diretto e comprensibile che mette al centro la persona.

Speed Date Franchising è una delle novità di Sigep 2018: un'opportunità di business per le imprese frutto dell´accordo biennale siglato da Italian Exhibition Group e WM Capital, realtà qualificata nel business format franchising che promuove la crescita delle imprese attraverso lo sviluppo di sistemi a rete in Italia e all'estero. I nove franchisor, tutti italiani, che hanno incontrato i potenziali gelatieri di domani sono state Gelato-Go, Di Noto Sicily, Gelato di Natura, La Pinguineria, The Gelatist, Sweety Gelato, Rosso Arancio e Alberto Gelato. WM Capital e IEG si avvalgono del sostegno della divisione Sistema Gelato di Sistema Leader, che opera in ambito nazionale e internazionale a supporto di realtà imprenditoriali legate al mondo della gelateria.

A Going Global, il convegno promosso da Sistema Sigep che da oltre un decennio rappresenta il punto di riferimento per gli operatori che intendono aprire una gelateria artigianale italiana all’estero si è parlato degli USA dove il valore del settore gelato artigianale è di 430 milioni di dollari, con un +32,3% di vendite nel 2016 rispetto all’anno precedente. 1.000 le gelaterie su 323 milioni di abitanti. Il consumo di gelato artigianale negli Stati Uniti ha un potenziale di crescita impressionante e gli USA sono una piazza davvero promettente per il gelato artigianale italiano. Ma come penetrare in questo enorme mercato dalle promettenti potenzialità di crescita? Un contributo essenziale in termini di assistenza, formazione e promozione è stato indicato da ICE-Agenzia, che contribuisce al progresso e all’internazionalizzazione delle imprese e che garantisce interlocutori di business interessati. Con Nora Serrani, Italy - America Chamber of Commerce Southeast, gli operatori hanno appreso un’approfondita analisi di mercato e della distribuzione territoriale che vede una straordinaria concentrazione nell’east coast.

Pane, consumatori all'inseguimento del naturale. A SIGEP si è anche parlato di un mercato che insegue il benessere a tavola. AIBI, l’Associazione Italiana Bakery Ingredients ha delineato l'attuale scenario del segmento: le rilevazioni effettuate dalla Cerved denotano un’attenzione costante per il benessere, conquistato mangiando bene, quindi anche scegliendo con cura il prodotto che dà salute. Proprio per questo, il pane oggi si moltiplica in prodotti diversi, che possono offrire opzioni e vantaggi diversificati. “Si tratta di ritorno alle origini - ha spiegato al convegno Palmino Poli, presidente di AIBI - di rincorsa alla naturalità intesa come leggerezza e salute, che appartiene anche ad epoche diverse e il pane, che fin dall’antichità è visto come dono degli dei, rappresenta al meglio questa tendenza di consumo, vecchia e nuova al tempo stesso”. Tra il 2011 ed il 2016, è il pane a valore aggiunto, prodotto con materie prime selezionate, quello che ha guadagnato maggiori consensi, con una crescita del 10%. Oggi, secondo Cerved, il segmento più vivace del settore punta proprio sul binomio “naturale-salutare”: oggi, questa componente vale il 20% dell’intero mercato ma è destinata a crescere ancora.

Il Campionato Italiano Juniores di Pasticceria

Si è svolto il Campionato Italiano Juniores di Pasticceria e Cioccolateria, nel tempio dell’arte dolce, la Pastry Arena di Sigep. Sul gradino più alto il ventenne Filippo Valsecchi, proveniente da Lecco, che si lascia alle spalle i due colleghi Vincenzo Donnarumma (Napoli), secondo posto, e Alessandro Vernocchi, riminese medaglia di bronzo. “Quelli che sono scesi nell’Arena - il commento del maestro pasticcere Gino Fabbri, membro della giuria - sono stati tutti ragazzi davvero ben preparati. Hanno dimostrato grande concentrazione, abilità e tecnica promettenti e viva passione, ingrediente fondamentale”. I giovani pasticceri hanno dato vita a dolci creazioni ispirandosi al tema Stelle e leggende, che hanno declinato nelle tre prove: elaborato artistico in zucchero e cioccolato, torta al cioccolato e nocciola moderna e tiramisù monoporzione. Il vincitore Filippo Valsecchi rappresenterà l’Italia all’interno del Campionato Mondiale di Pasticceria Juniores 2019 a Rimini.

Pitch Competition

Trasformare le alghe in cibo quotidiano. Pasta, bacon, e ora anche pane: è la proposta vincente del team olandese Seamore che ha vinto la Pitch Competition proposta a SIGEP, in collaborazione con Seeds&Chips. L'ingrediente più salutare e sostenibile del pianeta diventa cibo gustoso e conveniente; è già diffuso in 750 negozi e in 6 paesi, e sono pronti a portare alghe nel piatto di tutti.

Al secondo posto BiolnnoTech, azienda che mira alla riqualificazione degli scarti agroalimentari per la produzione di prodotti ad alto valore aggiunto come biomasse microbiche e proteine.

Terza posizione per Reolì, un prodotto spalmabile 100% vegetale di olio extravergine di oliva di semi di girasole. Podio tutto al femminile (le imprese erano rappresentate rispettivamente da Angela Ferrato, Maria Pisano e Lucia Seta), con l’aggiudicazione di un montepremi di seimila euro.

La Pitch Competition ha proposto in tutto una selezione di 15 start-up, scelte tra le realtà più innovative nel settore food&beverage, che hanno presentato ed esposto progetti valutati da una giuria formata da Emanuele Gallo (Chief Operating di Seeds&Chips), Mario Nipoti Ranzini (Ceo di TH2 SpA), Patrick Fontana (Chief Editor di Mark Up) e Soeren Svanebyerg (Business Development di Capnova). Le start-up in gara erano provenienti da Italia, Slovenia, Olanda e Stati Uniti. Eccole: Allergenio è il primo motore di ricerca per gli allergeni realizzato per i ristoratori che vogliono soddisfare le esigenze di chi presenta intolleranze e allergie alimentari; Besso introduce un nuovo modo di fare il tè… che sembra un caffè; Bilait introduce la tecnologia del controllo remoto e della teleassistenza nelle macchine del cioccolato; Bonumose produce zuccheri utilizzando una nuova tecnologia enzimatica; Chokkino: Chocolate is a new coffee nasce dalla semplice unione di cacao e acqua, come insegna la millenaria tradizione meso-americana; Cooki è una piattaforma per la gestione delle informazioni sugli alimenti consumati; Criké esalta il gusto della tradizione unito alla forza dei grilli; Florence Pack mira a rivoluzionare il mondo dei take away del caffè; Gelatonline è un software per creare ricette personali e con ingredienti naturali; Love Coffea è una soluzione digitale pensata anche per il retail e dedicata agli amanti del caffè; Mash Cream si propone come metodo innovativo di produzione espresso per il gelato italiano; TAC Gelato è un utensile per servire uno o più coni gelato in maniera igienica e veloce.


Condividi su: