Centrale del Latte d'Italia: chi ben comincia...

Centrale del Latte d'Italia: chi ben comincia...

Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2018. I ricavi netti consolidati aumentano del 5,1% e il margine operativo lordo del 146% rispetto alla fine del primo trimestre dello scorso anno

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

11

Maggio
2018

Il Consiglio di Amministrazione della Centrale del Latte d’Italia1, società quotata dal 2001 al segmento STAR di Borsa Italiana oggi terzo player italiano del mercato del latte fresco e a lunga durata, con posizioni di leadership in Piemonte, Liguria, Toscana e Veneto, ha approvato i risultati al 31 marzo 2018. Nel primo trimestre del 2018, nonostante il contesto economico sia stato più problematico del previsto, il Gruppo Centrale del Latte d’Italia ha registrato ricavi e marginalità in crescita, con un aumento delle quote di mercato a livello nazionale e nelle regioni presidiate.

Al 31/3/2018 il Gruppo ha registrato ricavi netti consolidati pari a 45,5 milioni di euro con un incremento del 5,1% rispetto ai 43,3 milioni di euro conseguiti al 31/3/2017 anche grazie al significativo aumento delle esportazioni.
Il margine operativo lordo (EBITDA) al 31/3/2018 risulta pari a 1,7 milioni di euro in crescita del 146% rispetto alle 703 mila euro del 31/3/2017. In forte recupero anche il risultato operativo (EBIT) che dal dato negativo di -919 mila euro registrato al 31/3/2017 è salito a -8 mila euro al 31/3/2018. Nei primi tre mesi del 2017 il Gruppo chiude con un risultato prima delle imposte negativo per 440 mila euro rispetto ai -1,1 milioni del 31/3/2017.

La posizione finanziaria netta del Gruppo al 31 marzo 2018 è negativa per 69,1 milioni rispetto al dato negativo di 62,3 milioni del 31 dicembre 2017 a seguito dei maggiori fabbisogni di capitale circolante e alla prosecuzione degli investimenti per il rinnovo degli impianti e dei magazzini negli stabilimenti produttivi del Gruppo.

Per quanto riguarda la capogruppo Centrale del Latte d’Italia Spa, la società al 31 marzo 2018 ha registrato ricavi netti pari a 20,3 milioni rispetto ai 19,1 milioni del 31 marzo 2017, il margine operativo lordo (EBITDA) è stato di 474 mila Euro rispetto alle 461 mila raggiunte al 31/3/2017; il risultato operativo (EBIT) è stato negativo per 101 mila euro rispetto al dato negativo di 91 mila euro del primo trimestre 2017; infine, il risultato ante imposte è negativo per 361 mila euro rispetto alle -168 mila euro registrate al 31/3/2017.

"A livello prospettico - afferma la società in una nota -  per i prossimi mesi si prevede una tenuta della marginalità sin qui raggiunta grazie alle nuove strutture organizzative implementate all’interno del Gruppo e alla razionalizzazione dei costi anche della materia prima".

1. Con 5 stabilimenti produttivi e circa 450 dipendenti, il Gruppo Centrale del Latte d’Italia produce e commercializza più di 120 prodotti che vanno dal latte e suoi derivati agli yogurt alle bevande vegetali e alle insalate di IV gamma che vengono distribuiti con i marchi TappoRosso, Mukki, Tigullio e Vicenza sui territori di riferimento attraverso oltre 16.000 punti vendita sia della grande distribuzione che del commercio tradizionale.

Condividi su: