Carreofour Italia adotta il blockchain

Carreofour Italia adotta il blockchain

La catena di distribuzione traccia in maniera "blindata" il pollo di filiera italiana

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

23

Luglio
2018

A partire da settembre Carrefour Italia darà il via all'applicazione della tecnologia per la tracciabilità digitale dell'intera filiera del pollo allevato all'aperto e senza antibiotici: il sistema blockchain rende, infatti, immodificabili dati quali prezzo, ingredienti e data di scadenza e dovrebbe escludere dal rischio contraffazioni e italian sounding.

Il consumatore potrà fare acquisti accedendo a informazioni attraverso un QR code su 29 allevamenti, 2 mangimifici e 1 macello.

L'insegna della GDO ha anche annunciato che la prossima filiera ad essere tracciata con la tecnologia blockchain sarà quella degli agrumi a marchio proprio. "L'evoluzione delle richieste del consumatore e la rinnovata attenzione alla provenienza dei prodotti che la distribuzione moderna offre, impone agli operatori del settore un impegno sempre maggiore verso la trasparenza delle informazioni. - commenta Stéphane Coum, direttore Operation Carrefour Italia -. La tecnologia blockchain rappresenta un patto di fiducia tra Carrefour Italia e il cliente finale, che potrà verificare direttamente e in tempo reale le informazioni legate alla filiera del prodotto, dall'origine sino all'arrivo al punto vendita''.


Condividi su: