Caciocavallo Silano DOP superstar

Caciocavallo Silano DOP superstar

La Casa di Alti Formaggi propone tre incontri ottobrini dedicati al nobile formaggio che viene dal sud: storia, filiera produttiva e degustazioni

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

28

Settembre
2018

Gli appuntamenti sono fissati a Treviglio e hanno l'obiettivo di svelare l’origine della denominazione del formaggio caciocavallo attraverso l’approfondimento della conoscenza del Caciocavallo Silano DOP, scoprendo il significato nascosto della sua derivazione etimologica e le caratteristiche organolettiche del prodotto tipico di Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria.

Gli esperti divulgatori accoglieranno il pubblico il 9, l'11 e il 16 ottobre nella consueta cornice de La Casa di Alti Formaggi, spazio allestito a Treviglio, Bergamo in via Roggia Vignola, 9.

Ospite della prima serata sarà Vito Pace, Presidente del Consorzio per la tutela del formaggio Caciocavallo Silano DOP, che racconterà non solo la storia di questo formaggio, ma anche la passione che richiede la produzione di un prodotto ad indicazione geografica, nonché la realtà che esprime.

Seguirà una degustazione guidata per offrire i primi rudimenti che servono ad arricchirne la conoscenza e ad apprezzarne le caratteristiche.
Gli incontri saranno così articolati:

  • Descrizione del prodotto (storia, produzione, stagionatura ecc.) il 9 ottobre.
  • Approccio alle caratteristiche organolettiche con degustazione didattica guidata il 9 ottobre.
  • Il territorio di origine (storia, costumi e tradizioni) l'11 ottobre.
  • Abbinamenti con altri prodotti del territorio di origine ed assaggi (pane, olio, conserve, salumi, dolci ecc.) l'11 ottobre.
  • Alcune preparazioni culinarie in abbinamento con i vini del territorio il 16 ottobre.

"Alti Formaggi ha studiato questa nuova formula di presentazione per poter offrire, a tutti coloro che interverranno - ha dichiarato il presidente Gianluigi Bonaventi - una serie di approfondimenti che, altrimenti, sarebbe impossibile conseguire. È un impegno ulteriore per promuovere i prodotti di qualità, legati al territorio che li esprime”.

L’ingresso è gratuito, previa iscrizione obbligatoria.
Per iscriversi agli eventi: www.altiformaggi.com 
Foto in diretta sulla pagina facebook @ALTIFORMAGGI 


Condividi su: