Brexit: i produttori UE-UK chiedono zero dazi sui vini e tutela IGP

Brexit: i produttori UE-UK chiedono zero dazi sui vini e tutela IGP

Il Comitato europeo delle imprese viticole e l'associazione britannica Wine & Spirit Trade Association concordano sulle condizioni commerciali e anticipano i negoziatori della Brexit

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

26

Marzo
2020

Zero tariffe sui vini e prodotti aromatizzati a base di vino. Protezione di indicazioni geografiche e marchi. Commercio senza introduzione di documenti e circolazione semplificata. Sono alcune delle condizioni indicate dal Comitato UE delle imprese viticole (CEEV) e dalla associazione britannica Wine & Spirit Trade Association (WSTA) che, giocando d'anticipo sui negoziatori della Brexit, indicano la strada da seguire per raggiungere un accordo vantaggioso per entrambe le parti. Una posizione che considerano fondamentale per i viticoltori europei, in primis Italia e Francia, per evitare interruzioni nel commercio di vini tra le due sponde della Manica.

Il Regno Unito - sottolinea i CEEV - è il secondo più grande importatore mondiale di vino in volume e in valore, nonché un mercato molto importante per i vini europei muovendo ogni anno 2,8 miliardi di euro, il 25% delle esportazioni di vino dell'Unione europea.

Altri aspetti chiave su cui i produttori concordano, riguardano l'allineamento dei regolamenti sul vino, attraverso uno specifico allegato, e la creazione di un comitato bilaterale del vino; i provvedimenti per la futura governance; la definizione chiara sul funzionamento del confine Irlanda e Irlanda del Nord. Inoltre, l'introduzione di misure transitorie è considerata una condizione essenziale per evitare qualsiasi interruzione nel flusso del commercio di vino.

Il CEEV rappresenta oltre il 90% delle esportazioni UE di vino e il WSTA oltre 300 aziende di produzione, importazione, vendita, esportazione, trasporto di vini e liquori nel Regno Unito. 


Condividi su: