Birre artigianali lombarde: un festival tutto per loro

Birre artigianali lombarde: un festival tutto per loro

L'appuntamento è a fine settembre alla Fabbrica Orobia di Milano con la prima edizione di "ChiareScure"

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

22

Settembre
2017

Per gli appassionati delle birre artigianali lombarde, le date da segnare sul calendario sono il 29 settembre e il 1° ottobre, quando presso la milanese Fabbrica Orobia, un affascinante ex scalo ferroviario risalente al lontano 1920, si terrà la prima edizione di ChiareScure, festival dedicato a queste birre.

“Siamo molto bravi, forse i migliori! In Lombardia si nascondono birre di un livello qualitativo medio molto raro nel resto del mondo. Birre in stile, creazioni uniche, variazioni sui temi più inaspettati e sempre fatte bene, con il cuore ma anche con grande attenzione agli aspetti tecnico-scientifici.” Afferma Agostino Arioli, fondatore e birraio del Birrificio Italiano, il primo in Lombardia nel 1996, che insieme a altre quattro realtà regionali (Birrificio Lariano, Birrificio Rurale, Brewfist e The Wall Italian Craft Beer) ha dato vita al Consorzio Birrifici Artigianali Lombardi, promotore dell’evento.
A questi birrifici se ne sono aggiunti altri 15, tutti lombardi: Birrificio Bidu, Doppio Malto Brewing Co., Extraomnes, Birrificio Geco, Hammer Beer, Birrificio Hibu, Birrificio Lambrate, Birrificio La Ribalta, L’Orso Verde Microbirrificio, Manerba Brewery, Birrificio Menaresta, Pico Brew, Railroad Brewing Co., Birrificio Valcavallina, Vetra Birra di Strada.

Ogni birrificio presenterà 5 referenze, per un totale di un centinaio di birre servite alla spina ed esposte in base al colore (Chiare, Ambrate, Scure) e alla predominanza del luppolo (Il Luppolo). Ci sarà poi una sezione dedicata alle cosiddette Birre Speciali (acide, barricate, a base di frutta…) servite alla spina, a pompa o in bottiglia.

L’assaggio, in un percorso di intensità crescente, potrà essere guidato da beer expert forniti dal partner The Good Beer Society, che gestirà le attività previste nello spazio laboratori e nelle zone dedicate alla celebrazione della cultura della birra artigianale, dove ci sarà una mostra sul significato legale di ”birra artigianale” e produzioni dimostrative su scala casalinga.

Per completare l’esperienza di degustazione saranno presenti stand gastronomici e sarà possibile scoprire l’abbinamento tra birra artigianale e sigaro toscano. I più curiosi potranno vedere da vicino un impianto per la produzione della birra e conoscere meglio le biotecnologie applicate a detergenza e depurazione.

 


Condividi su: