Beverage Ingredients a Milano con Ipack-Ima

Beverage Ingredients a Milano con Ipack-Ima

Materie prime, nuovi trend e formulazioni sono le parole chiave del primo appuntamento dedicato agli ingredienti per le bevande. In calendario il convegno "Green switch e sugar free, che sembrano facili ma non lo sono”

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

28

Maggio
2018

Beverage Ingredients, la 1a Conferenza per l’industria delle bevande e del liquid food, si terrà a Milano-Rho il 30 e 31 maggio in contemporanea con Ipack Ima, presso Fiera Milano, e si propone l’obiettivo di analizzare gli ingredienti nella preparazione delle bevande siano essi soft drink, bevande energetiche e funzionali, vermouth o birra artigianale.

Si incomincia con la birra, in particolare quella artigianale italiana, con il focus sulle nuove opportunità per la birra in vetro, contenitore che ha goduto di grande evoluzione formale negli ultimi 15 anni. Si parlerà anche di idee ed esperienze, dall’innovazione del contenitore al marketing. 

Esperti, produttori, scienziati, tecnologici e utilizzatori potranno informarsi sullo stato dell’arte del settore, grazie al programma di conferenze che si terranno il 31 maggio presso la sala convegni nel padiglione 14.

"Mercato, protagonisti, categorie" è il titolo della sessione di apertura del 31 maggio, dove le principali associazioni industriali e di categoria effettueranno una ricognizione del mercato degli ingredienti per bevande e liquid food. A seguire, un parterre de rois di casi reali dal contenuto al contenitore, di aziende che non hanno lasciato nulla al caso e che hanno studiato tutto nei minimi dettagli, dalla scelta degli ingredienti alla formulazione giusto per l’esperienza sensoriale desidera, al contenitore giusto, rigorosamente in vetro.

Nel pomeriggio, sarà la volta di "Green switch e sugar free, che sembrano facili ma non lo sono", ossia la sostituzione degli ingredienti di origine industriale con ingredienti "verdi", e la ricerca di soluzioni che riducano l’apporto di zuccheri senza che vengano modificati il gusto e la texture delle bevande. Il convegno si impegna a rispondere a queste domande: cosa succede ad una bevanda nata con lo zucchero se lo si toglie e sostituisce con altro? E ancora, le bevande che nascono sugar free, perché non sembrano soddisfare il pubblico?
Se infatti fosse semplice sostituire lo zucchero con altro conservando le caratteristiche della bevanda, il problema non si porrebbe. L’impressione che una bevanda fa al consumatore dipende da diversi fattori, di cui il “sapore” è solo uno. Uno molto importante è la “texture”, ossia la struttura che si percepisce al palato. Normalmente i cibi e le bevande più apprezzate sono quelle con una “texture” ricca e distintiva. Ebbene, gli zuccheri (ma anche i grassi, e l’addizione di anidride carbonica, tra gli altri) conferiscono consistenza alle bevande. Togliete lo zucchero senza far altro e la consistenza se ne va. Questo vale sia per bevande già affermate, per le quali toccare le caratteristiche organolettiche è sempre pericoloso sia per quelle nuove. Che fare? Un’intera industria, quella degli ingredienti, e molta ricerca, accademica e non, ci lavorano da anni. Uno spaccato dello stato dell’arte viene appunto offerto, con un linguaggio rigoroso ma accessibile, alla sala conferenze del Padiglione 14 di Fiera Milano. La nostra Francesca De Vecchi, tecnologa alimentare, divulgatrice scientifica e collaboratrice di Food&Tec modererà la tavola rotonda alla quale parteciperanno Fabiana Bariselli, esperta in affari regolatori della SISTE, Silvia Tavarini, docente Università di Pisa, Serena Pironi, tecnologo alimentare, che tratterà invece degli “effetti collaterali” della sostituzione dello zucchero nelle bevande, anche sulla loro shelf life. Chiuderà la sessione una voce dall’industria, Chimab Brenntag, con le soluzioni non convenzionali verso lo sugar free.

Al termine dell'appuntamento fieristico, il workshop "Ingredienti avanzati: antiossidanti naturali, probiotici, prebiotici, postbiotici, aminoacidi, complessi vitaminici", sulle novità nel campo degli ingredienti più avanzati, al confine tra beverage, liquid foods e nutraceutica.

Maggiori informazioni su Beverage Ingredients sono disponibili a questo indirizzo.


Condividi su: