Bavarese agli amaretti con salsa mou

Bavarese agli amaretti con salsa mou

Dopo il branzino al cartoccio, il raviolo di zucca e astice e la granceola in "scorso suo" arriva la bavarese proposta in esclusiva per i lettori di Food&Tec dal ristorante veneziano Vini da Gigio

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

18

Maggio
2016

Durante “Vin - Wine in Venice” - biennale del vino organizzata da Aepe E20 in collaborazione con FISAR, Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori - in programma al Casinò di Venezia dal 21 al 23 maggio 2016, si potranno gustare piatti preparati durante il Fuori salone, abbinati ai migliori vini italiani ed esteri. Il ristorante Vini da Gigio propone la bavarese con la versione mou.

INGREDIENTI PER 12 PERSONE

Per la bavarese:
300 g di amaretti
500 ml latte intero
500 ml panna per dolci
6 uova
100 g zucchero
2 cucchiai di nocciole tostate e tritate grossolanamente
1 cucchiaio di cacao amaro
30 g gelatina in fogli

Per la salsa mou:
100 g di zucchero
5 cucchiai di acqua
200 ml panna fresca

PREPARAZIONE
Scaldare il latte con gli amaretti, le nocciole e il cacao. Montare i tuorli con lo zucchero e aggiungerli al latte caldo. Rimettere sul fuoco e mescolare finché la crema comincia a bollire, poi togliere dal fuoco. Mettere la gelatina in acqua fredda, quando si è ammorbidita strizzarla e incorporarla alla crema ancora calda. Mescolare bene e fare raffreddare in frigorifero, mescolando di tanto in tanto finché raggiunge la temperatura ambiente. Aggiungere quindi la panna montata, mescolando delicatamente. Mettere la bavarese negli stampi e riporre in frigo per 4 ore.

Per realizzare la salsa mou, mettere in una pentola lo zucchero e l’acqua e far caramellare fino a ottenere un colore ambrato. Far poi raffreddare appoggiando la pentola in una bacinella contenente ghiaccio. Prima che si raffreddi completamente aggiungere la panna e mescolare.
Togliere la bavarese dal frigorifero, capovolgerla in un piatto e decorarla a piacere con la salsa mou, amaretti o frutta.

RICETTA DI
Ristorante Vini da Gigio
Cannaregio 3628/A
Venezia
www.vinidagigio.com

ABBINAMENTO VINI A CURA DI NICOLA SABBATINI
Erbaluce di Caluso Passito 2003 Tenuta RolettoCon il suo colore oro intenso e la sua consistenza quasi viscosa l’Erbaluce già si presenta da solo in maniera importante. Al naso si apre con note di frutta disidratata, evolve poi in profumi di nocciola tostata e mandorla che ben si sposano con la bavarese proposta. Al palato poi la sua generosità, dolcezza e alcolicità si bilanciano con l’acidità rendendo l’abbinamento fine ed elegante. In bocca le sensazioni perdurano per lungo tempo con ricordi di frutta secca.


Condividi su: