Aronia, dalla Siberia alla Puglia

Aronia, dalla Siberia alla Puglia

Il super frutto simile al mirtillo e ricchissimo di antociani è prodotto per la prima volta in Italia: a Castellaneta sono state messe a coltura oltre 9mila piante

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

13

Settembre
2017

Sono da poco sul mercato le vaschette di bacche di aronia integralmente prodotte in Italia, in provincia di Taranto per la precisione. Nei giorni scorsi è stata avviata la commercializzazione nei supermercati del nord Italia delle bacche di aronia prodotte a Castellaneta dall'azienda Masseria Fruttirossi che ha destinato a questa coltivazione quattro ettari impiantandovi oltre 9mila piante. Le bacche sono vendute in vaschette da 100 grammi e con lo stesso brand arriveranno sugli scaffali anche confezioni di succo di aronia.

Il frutto, originario del Nord America e delle lande siberiane, ha delle proprietà nutrizionali che lo collocano nella categoria dei superfoods. Nella classifica USDA (United States Department of Agriculture) è registrato come uno degli alimenti con le più alte proprietà antiossidanti. È ampiamente diffuso anche in Finlandia e Svezia.
L'aronia ha una pigmentazione molto scura, dovuta alla grande quantità di antociani, circa 1480 mg ogni 100 grammi di bacche. Il frutto è ricco di sostanze astringenti e capaci di combattere le infezioni. La più nota proprietà rimane quella antiossidante. Inoltre, grazie alla presenza della vitamina K, l’aronia rafforza le ossa, mentre i numerosi sali minerali vengono integrati nel corpo in quanto sostanze fondamentali per il suo buon funzionamento.

"La nostra idea - spiega l'azienda produttrice - è quella di realizzare in una zona ricca di acqua della Puglia, regione le cui condizioni climatiche sono notoriamente favorevoli alle colture, un polo agricolo caratterizzato da produzioni innovative organizzate secondo i più moderni standard, in particolare puntando su frutti dalle proprietà benefiche e salutistiche, quali il melograno, l'aronia e le bacche di Goji". La distribuzione è curata dalla B&B Frutta di Verona con cui Masseria Fruttirossi ha siglato un accordo per la commercializzazione in esclusiva delle sue produzioni, in primis quella del melograno.


Condividi su: