A New York il museo della pizza

A New York il museo della pizza

Al cibo forse più conosciuto al mondo è stato dedicato un pop up museum. L'appuntamento è a Brooklyn. Fino al 18 novembre

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

22

Ottobre
2018

Ne sentivamo proprio il bisogno e gli americani ci hanno accontentato: The Museum of Pizza ha aperto a New York.
Il MOPI, come è stata ribattezzata l'installazione temporanea, si trova a Williamsburg, Brooklyn, e rimarrà aperta al pubblico fino al 18 novembre. 

Annunciandosi come "la prima avventura esperienziale della pizza", lo spazio propone una galleria d'arte per la pizza, una grotta per i formaggi, una spiaggia per la pizza, meditazioni sulla pizza, proiezioni di film e altro ancora: c'è, per dire, una riproduzione della Venere di Botticelli che mangia una fetta di pizza mentre sbuca da una scatola da asporto invece che della conchiglia.

"La pizza è più di un alimento - ha afffermato Kareem Rahma, CEO di Nameless Network -, è un fenomeno culturale che trascende la geografia e il linguaggio. Con The Museum of Pizza, stiamo unendo la nostra passione per lo storytelling e la cultura pop alimentare, amicizia, arte, musica e selfie. Un sacco di selfie".
En plein: i selfie non potevano mancare!

Il MOPI è organizzato dallo studio di design Nameless Network di Brooklyn; i visitatori potranno accedervi a un prezzo di 35 dollari. Comprende però una fetta di pizza.


Condividi su: