A Marca apre la Blockchain Plaza

A Marca apre la Blockchain Plaza

In concomitanza con il Salone bolognese sui prodotti a marca del distributore, sono numerosi gli appuntamenti dedicati alla struttura dati condivisa per garantire tracciabilità e controllo delle frodi

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

10

Gennaio
2020

La digital innovation dell’agroalimentare arriva a Marca, il Salone internazionale sui prodotti a marca del distributore che si tiene a Bologna il 15 e 16 gennaio 2020, grazie a Blockchain Plaza, il nuovo format ideato dall'ente di certificazione CSQA e dalla società di consulenza e tecnologie per la compliance Euranet. L'obiettivo è condividere esperienze, idee e proposte su una grande tematica di sviluppo del settore food. Ad aprire il programma, il 15 gennaio, è Pietro Marchionni, coordinatore dell'infrastruttura blockchain Europea EBSI.

Ospite del Salone SANA UP dedicato alle soluzioni innovative in tema di tracciabilità, blockchain, BIO e free from, Blockchain Plaza, al padiglione 28 stand A3, racconta alle aziende i nuovi processi per assicurare, a produttori e consumatori, tracciabilità e rintracciabilità, anti-contraffazione e controllo delle frodi. L’idea è diventare il punto di incontro tra imprese e aziende delle filiere agroalimentari per lo sviluppo della "data economy" italiana. Un progetto nato dalla collaborazione di aziende provenienti da vari settori e con know-how differenti. Hanno infatti aderito all’iniziativa: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Italiano, InfoCert, GS1 Italy, Becker LLC, Antares Vision e A2A Smart City.

Questi gli argomenti principali delle numerose relazioni che compongono il programma di Blockchain Plaza: "L’utilizzo delle blockchain pubbliche e private per la tracciabilità dei prodotti food", "La blockchain per il virtual audit dell’Ente di Certificazione", "Il valore della blockchain per imprese e consumatori", "I prodotti si raccontano: dal package al gemello digitale con gli standard GS1", "Qualità e tracciabilità in un ecosistema intelligente", "Il Passaporto Digitale dei prodotti agroalimentari di qualità", "Gli smart contract della blockchain", "Blockchain e IOT: la catena di filiera sicura", "La filiera agroalimentare con informazioni qualificate e valore legale".


Condividi su: