A Imola sequestrati 2 milioni di litri di vino

A Imola sequestrati 2 milioni di litri di vino

Le Fiamme Gialle di Bologna comminano anche una multa da 1 milione e 800mila euro: le verifiche fiscali hanno accertato l'assenza di 500mila litri di vino bianco e 1 milione e 300mila litri di vino IGT

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

12

Ottobre
2018

L'operazione, un vero e proprio maxi blitz, è avvenuta nel corso di un'attività di verifica congiunta tra militari della Guardia di Finanza e funzionari del MiPAAFT, nello stabilimento di una casa vinicola di Imola, nel bolognese. Il vino sequestrato, 2 milioni di litri per un valore commerciale di circa 750mila euro, era già pronto per essere imbottigliato e destinato alla vendita al dettaglio.

Oltre al sequestro del vino i finanzieri hanno applicato una sanzione amministrativa di 1 milione e 800mila euro: il controllo tra le giacenze fisiche e quelle contabili ha permesso di accertare l'assenza di 500mila litri di vino bianco e un milione e 300mila litri di vino IGT, frutto presumibilmente di vendite in nero.

Tre le attività periodiche della Guardia di Finanza ci sono le verifiche fiscali in materia di accise sui prodotti vinosi a campione nelle aziende. Durante un controllo nella casa vinicola, i militari delle Fiamme Gialle hanno eseguito un confronto tra la giacenza fisica, in pratica una misurazione e una conta di fusti e botti, e la rimanenza contabile da cui è emersa l'eccedenza di cantina. Da qui è scattato il sequestro amministrativo e anche la sanzione per la violazione della norma di riferimento, articolo 72 della legge 238 del 2016, il Testo unico del vino. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare la provenienze delle eccedenze scoperte.


Condividi su: