2018: produzione agricola +1,5%

2018: produzione agricola +1,5%

L'ISTAT ha presentato il primo report sull'andamento di tutto il settore. Come per la "media del pollo" c'è chi fa +14,3% (vino) e chi -36,9% (olio di oliva)

Questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito.
Se navighi su foodandtec.com, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Consulta le Modalità di trattamento dei dati personali

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

18

Gennaio
2019

Nel 2018 la produzione dell'agricoltura è aumentata dell'1,5% in volume. Lo comunica l'ISTAT che per la prima volta presenta una stima preliminare dell'andamento del settore agricolo nel suo insieme per l'anno appena trascorso.

Una marcata crescita, rileva l'Istituto di statistica, si è registrata per alcune produzioni da coltivazioni arboree, in particolare vino (+14,3%) e frutta (+1,4%). Tra le coltivazioni erbacee gli aumenti più rilevanti risultano quelli delle piante industriali (+7,0%), delle coltivazioni cerealicole (+3,5%) e degli ortaggi e i prodotti orticoli (+2,1%).
Mentre la produzione di olio di oliva ha subìto un sensibile calo (-36,9%) e un netto ridimensionamento ha interessato anche le produzioni agrumicole (-6,8%). Nel comparto zootecnico la produzione ha registrato un calo dello 0,5%.

La crescita in volume delle attività dei servizi è modesta (+0,4%) e le attività secondarie continuano a segnare dinamiche positive (+1,3%), soprattutto nel settore dell'agriturismo (+1,5%).


Condividi su: