160mila buyer per il SIGEP

160mila buyer per il SIGEP

A Rimini, dal 20 al 24 gennaio, 1.250 aziende al 39° Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè

Notizie dal mondo agroalimentare:
prodotti, mercati, tecnologie, processi di filiera

02

Gennaio
2018

Si avvicina il Salone mondiale del dolciario artigianale in programma dal 20 al 24 gennaio alla fiera di Rimini, organizzato da Italian Exhibition Group per il quale è attesa la presenza di 160.000 buyer, 33.000 internazionali provenienti da 180 Paesi. Esporranno 1.250 aziende, che potranno sfruttare l'ultimo ampliamento dell'area fieristica, salita a 129.000 mq.
L'edizione 2018 proporrà:

  • 900 eventi con aree test a cura degli espositori
  • 32 competizioni di cui sette internazionali (423 esperti fra concorrenti e giudici)
  • 13 stage coi Maestri del dolciario artigianale
  • 92 fra convegni e presentazioni di nuovi progetti con 279 relatori.


Sigep rappresenta il punto di riferimento del made in Italy per i settori del dolce, gelato, cioccolato, panificazione, caffè che nei giorni di happening esprimerà la sua creatività e unicità: solo per quanto riguarda il gelato artigianale nel mondo, il business è stato stimato in 15 miliardi di euro dall'Osservatorio Sigep, mentre per le feste il dolce artigianale avrà fatturato ben 6 miliardi, due terzi dei quali legati al tradizionale panettone.

Come al solito, grande l'attesa per la nuova edizione della Coppa del Mondo della Gelateria, con 12 nazioni in gara: Argentina, Australia, Brasile, Corea, Francia, Giappone, Marocco, Polonia, Spagna, Svizzera, Ucraina e Usa. Non ci sarà l'Italia, esclusa dal regolamento perché campione in carica.
Altro evento sarà The Pastry Queen: 12 pasticcere si disputeranno il titolo che nell'ultima edizione fu vinto dall'italiana Silvia Boldetti. Ufficiali i nomi delle dodici star della pasticceria femminile in gara: Thais Freitas de Lima (Brasile), Astrid Morales Neira (Colombia), Silvia Cah (Croazia), Janelle Joy C.Toh (Filippine), Anabelle Lucantonio (Francia), Hiroko Morita (Giappone), Eureka Araujo (India), Khadija Moudakir (Marocco), Sandra Ornelas (Messico), Arisara Chongphanitkul (Russia), Arisara Chongphanitkul (Thailandia) e Laura Lachowecki (Stati Uniti).


Condividi su: